L’arrivo dell’autunno oltre ai primi freddi, alle prime piogge e al mese delle castagne significa soprattutto caduta dei capelli!

Capelli e unghie sono infatti più fragili che mai e le cause sono attribuibili a cambi di temperatura, stress accumulato nei mesi caldi, sbalzi ormonali, disidratazione, riduzione delle ore di luce con alterazione ritmi ormonali correlati, squilibri di vitamine e minerali.

Per contrastare la caduta dei capelli e l’indebolimento delle unghie è necessario agire su più fronti:

  • Integratori alimentari mirati e personalizzati in base alle esigenze del singolo paziente. Quelli più efficaci sono a base di Zinco, Biotina e amminoacidi specifici utili per rinforzare capelli e unghie.
  • Cura dei capelli appropriata e localizzata. Evitare quindi trattamenti aggressivi come tinture chimiche e piastre per capelli; utilizzo di prodotti cosmetici mirati e delicati; impacchi di erbe come amla e katham
  • Alimentazione corretta. É infatti dall’interno che riusciamo a fornire al bulbo pilifero i nutrimenti per una corretta crescita e rinforzamento nel lungo termine. Gli alimenti alleati sono quindi:
    • ACQUA: una corretta idratazione è fondamentale per il benessere di tutti i tessuti e annessi cutanei.
    • VITAMINE: tra le più importanti a tal scopo ci sono la vitamina A (olio di pesce, uova, fegato), Caroteni , tutte le vitamine del gruppo B , la vitamina C (agrumi, kiwi, prezzemolo) e tutte le sostanze antiossidanti.
    • MINERALI: il più usato in queste problematiche è sicuramente lo Zinco, un oligoelemento coinvolto nella formazione della cheratina e nel corretto mantenimento del collagene. Negli alimenti lo possiamo trovare principalmente in: pesce, carni rosse, cereali integrali, legumi e frutta secca.
    • AMMINOACIDI : i più importanti sono Arginina, Metionina e Glutammina. É dunque opportuna una giuste dose proteica nell’alimentazione quotidiana per bilanciare il pool di amminoacidi forniti.
    • MIGLIO: un cereale poco usato nei paesi occidentali ma molto prezioso in quanto non solo racchiude molti degli elementi utili di cui abbiamo parlato, ma è adatto proprio a tutti in quanto privo di glutine. Si cucina come il riso (facendolo quindi bollire in due parti di acqua rispetto al proprio peso per circa 20 minuti) e può essere usato per la preparazione di minestre con verdure o con legumi; per formare polpette o burger (faremo contenti anche i più piccoli); e nella preparazione di dolci (famoso il migliaccio, dolce fatto spesso con semolino ma che in origine prevedeva appunto farina di miglio).

Ricapitolando, quindi, per contrastare la caduta dei capelli e l’indebolimento delle nostre unghie è possibile correre ai ripari con la dieta giusta attraverso uso più intensivo di verdure a foglia, frutta e agrumi, cereali integrali, pesce grasso ricco in omega 3, frutta secca, castagne ed erbe aromatiche.