Alcuni studi hanno dimostrato che anche gli alimenti sono in grado di agire sul tono dell’umore.

Per essere sereni, pieni di energia e con un umore sempre alto è fondamentale dormire bene e ciò avviene se si possiedono valori corretti di serotonina (la cui carenza causa disturbi dell’umore) e melatonina (che se è scarsa provoca disturbi del sonno). Per la produzione di questi due ormoni è fondamentale apportare con l’alimentazione anche livelli adeguati di triptofano (legumi, cioccolato fondente, uova, carne bianca, latte e derivati).

Molecole che hanno effetti negativi sulla depressione aggravandone fortemente i sintomi della depressione sono l’istamina (pesce azzurro), il glutammato (additivo di sapidità) e la tiramina (alcol, carni trasformate e vino rosso).

Spesso il soggetto depresso tende ad abusare di caffè ed alcol per cercare di attenuare le proprie angosce, aggravando la propria condizione: l’assunzione non eccessiva di caffè al mattino potrebbe anche essere utile; la sera deve esserne invece evitato tassativamente il consumo.

La dieta non dovrebbe contenere alcol, che peggiora lo stato emotivo del soggetto depresso; esso inoltre interferisce con le terapie anti-depressive, aggravandone gli effetti sgraditi.

È preferibile consumare quotidianamente cereali (soprattutto quelli integrali, meglio se abbinati ad alimenti ricchi di triptofano): gli zuccheri semplici fanno aumentare immediatamente la glicemia con conseguente picco d’insulina ed ipoglicemia che causa malinconia ed ansia.

Dall’ipoglicemia si scatena poi la chetogenesi che dona uno stato di felicità che non è però fisiologico e dunque non può essere considerata una terapia.

Altri cibi fortemente consigliati per l’umore sono:

  • i pesci grassi (salmone, sgombro, ecc..) ricchi di omega 3;
  • le verdure a foglia (spinaci, lattuga,ecc..) ricchi di acido folico;
  • la frutta secca ricca di selenio (noci) e magnesio (nocciole, mandorle ed anacardi);
  • cibi ricchi di vitamina C (kiwi, pomodori, peperoni, arance, limoni, ecc..) che riducono i livelli di cortisolo (o ormone dello stress);
  • i frutti di bosco ricchi di antocianine (antiossidanti).

Infine anche l’attività fisica può contribuire ad ottimizzare i sintomi della depressione e migliorare l’umore.

Leggi anche: http://nutrinforma.org/perdere-peso-evitando-leffetto-yo-yo/